Se non è vero che fa freddo

Ho sempre odiato, nei film, nelle serie, nei libri, la pioggia quando uno è triste, ai funerali, la luce quando scoppiano gli amori, quando ci si vuole bene, il vento quando ci sono domande, quando non si capisce, la neve, quando sei solo al mondo. Intendiamoci: credo che si possa essere metereopatici, so che si può esser grigi quando il cielo è grigio (lo dico sotto un ciel si gris qu’un canal s’est pendu).

Però a volte c’è un sole bellissimo e sei dove vorresti essere e dovrebbero cominciare le due /due tra le/ settimane più belle della vita ma invece sei una pioggia ottusa. E due settimane dopo c’è un freddo infame, un vento atroce e sei nello stesso posto dove avevi sciupato tutto e invece c’è il tepore di una mattina di vacanza.

Da quant’è che non era primavera? da dieci anni? da cento? da quando non c’era il sole, non ci si doveva allargare la sciarpa aspettando di attraversare la strada, strizzando gli occhi per la luce tesa?

Se non è vero che fa freddo allora…

Advertisements

7 pensieri su “Se non è vero che fa freddo

      1. La musica di sottofondo nei film accompagna sempre l’umore del personaggio, e solitamente va a braccetto con il meteo. La musica addirittura anticipa ciò che sta per accadere, ce lo suggerisce. A volte questo è funzionale al racconto, altre volte però no… esattamente come il tempo atmosferico!

      1. Oh no, come?! Beh, insomma, per quel che puo’ valere, io anche se commento poco faccio parte dei fedelissimi. Mancavi. Quindi… speriamo, che duri! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...