Ho cominciato a scrivere un post, qualche istante fa, che cominciava così:

Quando un giorno saremo tutti morti, o emigrati, o vivremo in un paese diverso, e potremo riguardare quel che è successo, dal 2000 al 2013, con un po’ di distanza e con un po’ di silenzio, vedremmo che le colpe non…

E continuavo desolato, ripensando a tutte le sciocchezze che son state dette (e scritte, soprattutto, scritte!) da noi e dai nostri (sonotuttiuguali!). Ma ero, appunto, e sono desolato. E non ha senso, non serve a niente: né a discutere, né a cambiare noi (noi pochi), né a cambiare gli altri (quelli e quegli altri), né a far riflettere qualcuno, né – neppure – a stare meglio noi (noi pochi).

E ho cancellato il post e ho scritto questo, per dirvi non so cosa.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...