Di tic, di professori e di me medesimo. Hun? e il mio nevero?

I nostri professori avevano tutti una particolarità, di buffo o ricorrente. Ne avevo uno, ad esempio, che faceva un verso strano con la gola, mentre parlava, e si accarezzava il mento, mentre ti sentiva parlare. Un’altra diceva sempre nevero?, una non diceva spazio ma spaaaaadzio. All’università ce n’era uno che dava colpetti di tosse, quella che leggeva, quella che si scaccolava.

Forse nessuno dei nostri professori aveva particolarità e le cose buffe e ricorrenti erano solo negli occhi e nelle orecchie di noi annoiati, a sentirli per ore senza voglia alcuna.

Chissà se loro lo sanno, mi son sempre chiesto, chissà se ne hanno percezione. Per questo motivo mi sono autoanalizzato, recentemente, e ho scoperto che ho pure io le mie cose buffe e ricorrenti e ve le spiego.

Ho un modo inconscio di indirizzare gli studenti durante le interrogazioni, ad esempio. Se dicono una stronzata, tipo, faccio uno scatto a sinistra. Alla mia sinistra: mi piego un po’ con la schiena e fletto la testa, per un secondo. Voglio dire, l’ho scoperto ieri, cambia strada, non è proprio così. Se invece dicono cose assennate che condivido e apprezzo, faccio una specie di S col mento: inclino il collo in avanti e lo rialzo soddisfatto, tipo quando si annuisce ma in modo più serpentesco.

Ma soprattutto ho capito che quando spiego finisco sempre un po’ interrogativo. Del tipo “Perché le cose stanno così e cosà e poi così e infine cosà.” pausa “hun?” Questo hun? significar per verba non si può, quindi cercate di capirlo: è una cosa che vive tutta dietro al mio naso, tra la gola e le narici: hun? con una leggera impennata, proprio come quando si fanno le domande, come fosse un no? un n’est pas? un oder? un isn’t it?

Un nevero? anch’io forse, alla fine dei conti.

Annunci

4 pensieri su “Di tic, di professori e di me medesimo. Hun? e il mio nevero?

  1. Anch’io c’ho quell’ “hun?” che tu hai chiamato “hun?” dandogli finalmente un nome! Il mio compagno lo odia, lo trova supponente, ma a me viene naturale, mi esce così… in classe ed evidentemente anche fuori… che ci posso fare?
    Tiptoe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...