Durante gli orali

20130108-141425.jpgChe fare con all’interrogata tremebonda che non ti guarda mai in faccia, con quella col succhiotto sul collo, con quella che dice le frasi a metà per cercare sul tuo volto un indirizzo, una direzione? E con quella che viene in mutande e che dice che ha paura? con quella che schiocca le dita, mentre parla, e non sai se è un tic o se lo fa consapevolmente? Con quella che è senza voce, che ha un difetto di pronuncia e qualche reale problema psichico (“Vuole vedere il certificato?“) e non la senti davvero e non capisci che dice? E con l’interrogato con due colletti, che guarda un punto alla tua sinistra, per terra, che ha fatto uno scritto disastroso e che ora ti fa compassione?

Con le Erasmus che vengono da un luogo lontano lontano e dicono che sì che in Francia la gente è allegra e fa caldo (e lo dicono a te che hai battuto i denti in quell’aula gelida che l’ordine dei domenicani non ritiene di dover riscaldare adeguatamente)? con quello che dopo la brillante interrogazione (brillante davvero, non sono ironico stavolta!) si mette a discutere di sociologia della letteratura, poi si siede sul tavolo, appoggia i calcagni su una sedia e sbucan le ginocchia dai jeans tagliati (ma esistono ancora i jeans tagliati?!)?

E con quello che critica i professori dell’università ma loda te “non per lodarla“, con quella che arrossisce a chiazze? con quella che ha parlato a tutte le lezioni e per tutta la lezione ma ha fatto un buono scritto e tu le dici “Ha fatto un ottimo scritto e le confesso che sono stato sorpreso, visto che ha parlato a tutte le lezioni per tutta la lezione!” e lei, finalmente, arrossisce e abbassa la testa? con quella a cui dico “non so se si ricorda, se c’era a lezione quella volta” e lei risponde “sì che c’ero, c’ero a tutte le lezioni!” e ti guarda con lo sguardo del “Quindi davvero nessuno mi nota, davvero sono una tappezzeria muffita?“.

Con quello che dice “Scusi può ripetere che non ho capito” e io dico eh sì, che si sente male in quest’aula e lui dice “Eh ma ho anche problemi d’udito” ed io allora beh e poi io pronuncio strano e lui “Eh sì!”.

Eh sì?

Che fareste voi?
Che fare…
Alla fine fai. E dopo due giorni finiscono.

Annunci

10 pensieri su “Durante gli orali

    1. ma no, al contrario! ha pure detto che aveva problemi d’udito, magari ha capito male quel che ho detto!

      vedi che intendevo con “pregiudizialmente positivo”? 🙂

  1. Appartengo alla categoria di quelle che arrossiscono a chiazze! Anzi, di quelle che arrossivano a chiazze (i tempi dell’università sono finiti da un pezzo).
    Parecchio simpatico questo post! 🙂

  2. io arrossisco a chiazze, parlo durante tutta la lezione e mi hanno sempre accusata di non frequentare, perché nonostante le chiazze e la parlantina sono evidentemente una tapezzeria ammuffita.
    sono lasté, non mi posso loggare perché sono sul mio vecchio portatile pieno di virus, ma l’unico con office, mentre il mio è in coma vegetativo (il file win32 hat den loeffel abgegeben) e quello del consorte è occupato dal consorte, oltre a non avere office (c’è vita oltre microsoft office? non riesco a immaginarlo).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...