La cavadenti, ovvero: Meno tre

Ad ogni modo, io non lo sapevo che si facesse così. Non è che avessi un’idea di come si faceva, ho fatto il liceo scientifico ma poi ho fatto lettere, e letterature medievali, quindi non avevo una idea mentale precisa della tecnica, neanche una idea generica, ma mi ero convinto che, visto che non si facevano più i salassi per guarire dalle malattie e visto che non si bucavano più i cranî per far uscire il mal di testa, i denti del giudizio non si tirassero via con la pinza, girandoli in tondo mulinellando come cercassi di sradicare un albero. E invece sì, pare di sì.

Insomma, ricordate la mia dentista mistress? Una delle prime cose che mi disse, dopo avermi fatto fare una panoramica dentaria, e aver sospirato è stata: questo dente del giudizio sta uscendo e le spinge i molari, quest’altro è occluso ma spingerà pure lui e sarano dolori mentre questo, che è uscito del tutto, non le serve a niente e le morsica la guancia quindi vanno tolti. Forse andrebbe tolto pure quell’altro ma per ora basta così. Io ho temporeggiato quasi un anno e poi ho deciso che andava fatto, perché ho ancora l’assicurazione sanitaria e perché lei aveva studiato tanto e se lo diceva un senso doveva averlo… Ma no! Vuole solo spillarti dei soldi! direste voi malpensanti e prevenuti e invece no: perché qui i denti del giudizio non li si tolgono dal dentista, ma in ospedale. In ospedale, sì. Tu entri, ti ricoverano per due ore e ti mandano a casa con del ghiaccio sulla guancia. E, inoltre, li tolgono tutti insieme, non uno alla volta come in Italia e, a seconda che si parli con italiani o francesi, questa è una cosa folle o pratica. Io dico pratica, sarà che ormai uso il burro e mi sento un po’ français… Ma non è l’unica differenza, perché qui la dentista fa tutto da sola e non ha duecento assistenti che aspirano a caso e che poi si distraggono e ti aspirano la guancia e non la saliva.

Dunque ieri a quest’ora ero sdraiato su una poltrona verde, mediamente tranquillo, a farmi pungere il palato e le gengive da questa stramboide che fa la chirurga maxillofacciale: alta meno di me, quindi decisamente poco, con degli occhiali un po’ fifties, i capelli lunghi tra il biondo e il grigio, gli occhi truccati, le scarpe col tacco spesso comprate al mercato di piazza Palermo e un cognome che avevo ipotizzato veneto, prima di aver visto che si chiamava come l’agente Scully di X Files e di aver sentito il suo accento pesantemente slavo (tra Sophie di 2 Broke Girls e una Lida Baarova brutta, tanto per capirci).

E’ stata brava, perché mi ha descritto in tempo reale quello che stava succedendo, come Bruno Pizzul. Ora sentirà come una palla in gola, ma è l’effetto dell’anestesia e non ha niente in gola e può deglutire Ed era vero! Ora pungo la gengiva ma lei sentirà come una scossa elettrica sulla lingua, è normale! ed era vero! ed io Che bizzarro! e lei No, è normale. Poi ha preso la pinza e ha iniziato a tirare come nel quadro del cavadenti e mi ha preso alla sprovvista e mi sono un po’ inquietato: tirava, girava in tondo perché cedesse la radice e tirava, con le mani sporche di sangue, e tirava, il sangue sul camice, e tirava, e pure sulla mascherina c’era sangue, e lei tirava. Non sentivo niente no, nessun dolore no, nessun dolo-o-o-o-o-ore e lei diceva Lo so, sembra che da un momento all’altro arriverà il dolore, ma non arriverà glielo assicuro. Poi si è sentito cracrach e ho visto ‘sto dente gigantesco grondante sangue dalla sua pinza e ho avuto un piccolo cedimento e mi son sentito un po’ mancare e ho detto ho caldo, sto sudando, mi sento debole e lei ha detto, come avrebbe detto Mike, non si preoccupi, è l’emozione! apriamo la finestra e in effetti è andata meglio.

Poi ha continuato con gli altri due, quelli inferiori che fanno più male a detta di tutti e di lei pure: ha fresato l’osso, il dente, ha inciso la gengiva ed è solo in quel momento che ha chiamato questa sorridente e ubertosa assistente perché le serviva qualcuno che mi tenesse la testa ferma e zac, ha strappato anche gli altri due, con un po’ più di fatica perché ho delle radici tenaci, a quanto pare, e ho dei denti grossi e una mascella piccola. E poi mi ha ricucito, riempito la bocca di garze alla Marlon Brando e mi ha mandato a casa dicendomi Guardi, soffrirà molto e io Ma se mi dice così inizio a spaventarmi e lei No, glielo dico perché è giusto che sappia e prenda tutte le medicine che le ho prescritto, mi raccomando. E io l’ho fatto, lo sto facendo e non sto soffrendo molto, giusto un po’.

Certo, sono gonfio come una zampogna e posso a malapena la bocca ma fin qui tutto bene.

Jusqu’ici tout va bien

Annunci

35 pensieri su “La cavadenti, ovvero: Meno tre

  1. a parte il raccapriccio…ma tutti in una volta?????? ma è una pazza sanguinaria! a me li hanno levati uno per volta e per fortuna il 4 non è mai cresciuto. Abbonda di nimesulide e piangi, piangi pure è concesso

    1. ma io non sto soffrendo poi tanto… per ora sono sotto ibuprofene, codeina e anrginina ma non ho idea di cosa siano (a parte l’ibuprofene, che adoro da anni)

      1. tu NON DOVEVI scrivere queste cose. io ho quattro bombe innescate, di cui una che mi punge la guancia e che per questo è stata limata già due volte, ma la mia dentista è una che tende a lasciarli lì a meno che non facciano danno o siano rovinati. avevo un po’ di dubbi, ma dopo il tuo racconto splatter capisco la sua filosofia dentistica.
        è una cosa ORRIPILANTE. in particolare grazie per il dipinto, che inquadra l’orrore anche storicamente: una radicata usanza barbara. mamma mia, chissà cosa avrebbe detto il mio dentista armeno-viennese, che voleva togliermeli tutti e quattro con ricovero e anestesia totale, e a te te ne hanno tolti 3 con la locale!!
        comunque la codeina è un sedativo peso che è controindicato in caso d’asma. se non mi sbaglio.

          1. no, ti sei espresso male: “… solo che sei sveglio e vedi schizzi di sangue e la risata satanica del dentista dietro la mascherina invece di dormire!”

  2. Il mio dentista italiano ha fatto tutto allo stesso modo, stessi rumori, stesso cracrach, stesso zampillio di sangue, stessa fresatura.

    Solo che li ha levati due alla volta e in totale credo di aver speso da 4 a 5 volte quello che hai speso tu.

      1. Eh, ma infatti.
        Ma in ogni caso, se non avessi avuto la CMU avresti pagato il 30% dell’intero importo. La tariffa base per l’estrazione di un dente è 33,44 € (alcuni dentisti privati possono applicare il famigerato “dépassement”). Questo atto è rimborsato per la Sanità Nazionale (pagata coi contributi dei lavoratori) al 70%. Dunque, per l’estrazione di 4 denti, anche senza CMU, anche senza complémentaire, in ospedale avresti speso circa 42 euri.

  3. A parte che il racconto è terribile e che non vorrei essere al tuo posto, penso che non siano folli ma pratici! Perché in una volta sola ti risolvi il problema. Tanto che cambia? Sarebbe solo un prolungare l’agonia il sapere che devi tornare 😉

    1. sono molto d’accordo, infatti quando mi ha chiesto “Facciamo pure il terzo?” ho detto sì, sì! senza esitare… e poi due convalescenze!? ma siam matti!?

  4. Secondo me almeno quello che mordeva la guancia potevi aspettare. Anche il mio dente del giudizio mordeva la guancia, ma poi ha smesso!

  5. Anch’io li ho tolti tutti e 4 insieme e ho pagato anche poco grazie all’assicurazione (300 dollari in tutto). Tutto sommato non ho neanche sofferto molto, ma da sveglia non ce l’avrei mai fatta, sei davvero coraggioso!

      1. C’era l’opzione dell’anestesia locale o per endovena (se si dice così) ero semi sveglia, li sentivo parlare e capivo cosa stava succedendo, tipo sapevo che mi stavano dando i punti, ma non reagivo, è stato come fare un sogno 🙂 Mi sarei agitata troppo nel vedere il sangue e i denti….ecco sto già per svenire solo a pensarci.

  6. Ommiseria.
    Che angoscia.
    Devi sapere che i denti del giudizio sono un po’ il mio incubo, nel senso che io li ho tutti e quattro, non spuntati del tutto…
    …e il mio medico una volta ci ha provato: “ma non sono spuntati del tutto, le daranno fastidio: se li faccia togliere!”:
    E io ho deciso che… no, col cavolo che me li faccio togliere, visto che non mi hanno mai dato il minimo fastidio e si limitano a star lì, non spuntati del tutto ma niente affatto dolorosi.
    Eppure continuano a ripetermi “mannòòòò, non puoi tenerli così, devi farteli togliere!”; ma voglio dire, per quale ragione al mondo dovrei gettare via soldi e salute e denti per farmi cavare quattro denti che non mi danno il minimo fastidio? O.o
    Solo che a forza di sentirmi ripetere che mi faranno male mi son convinta che, prima o poi, cominceranno effettivamente a farmi male…
    …e comunque quando leggevo del sangue sparso ovunque sulla dottoressa, poco poco ci mancava che mi sentissi male anch’io 😀 (Davvero! Non sono impressionabile, ma oggi sto combattendo con la pressione bassa, e…)

    1. pure io ho la pressione bassa, non so se te l’ho mai detto…

      ad ogni modo, guarda che potrebbero non darti mai fastidio. Oppure sì, perché spingono e ti arricciano gli altri denti e ti infiammano le gengive e poi è peggio. Però dai, magari no…

  7. Quoto in tutto Lucyette. Solo a leggere il tuo racconto mi sono venti i brividi e l’angoscia 🙂
    Sarà che a me, 12 anni fa, la dentista mi disse : “non sono ancora spuntati, sarà meglio toglierli così ci leviamo il pensiero.” Ma perchè?
    Andai dal primario del San Martino per cui era ancora presto e “torni l’anno prossimo così vediamo il da farsi”. Per ora non sono ancora spuntati e secondo me gli sto impedendo di crescere con la forza della paura 🙂

  8. Uff, che brutti ricordi. Io li ho tolti in ospedale italico, in due sedute di 30 minuti me ne han fatti fuori 4. Male abbastanza (dopo), faccia gonfia e arcobaleno per un po’. Costo solo il ticket. Niente nimesulide, è epatotossico.
    Bello sto racconto, mettiamola sul ridere per non innervosirci troppo, eh?

  9. ma non basta la tessera TEAM? (ignoranza più totale)
    Comunque si…sei un sanguinario..fra poco svengo pure io solo a leggerti
    E la codeina è un derivato dell’oppio 😀

  10. Senti un po’, tu.
    Sappi che in questo momento ti sto odiando profondamente.
    Io (col terrore del dentista ecc. ecc.) credo di aver appena scoperto di avere una carie in un dente del giudizio. Ascoltando un po’ di opinioni in giro, ho scoperto che molti destisti, in presenza di carie sul dente del giudizio, sopratutto se il dente del giudizio è messo male, optano spesso per togliere il dente e via, ché si fa prima e ti togli il pensiero.
    In attesa di andare dal dentista sono tornata qui e mi son riletta il tuo post, e, ecco, quando sono arrivata alla mascherina della dentista sporca di sangue… allora, ho saputo di odiarti un poco.

    E comunque secondo me me l’hai tirata, umpf!!! è__é

    😛

    1. temo siano da togliere, sai? mi spiace, ma son da togliere. Davvero. Peccato, eh, ma si sopravvive. Di solito. E poi è venerdì santo, c’è chi ha sofferto di più, no?

  11. A parte il fatto che tu sei ufficialmente uno iettatore: io sono sempre stata benissimo con i miei denti del giudizio e poi ho letto questo post e patatrac, nell’arco di dieci giorni è saltato fuori che dovevo urgentemente togliermene uno e quindi non può essere una coincidenza, e tu pagherai per le tue colpe 😀
    A parte questo, la tua pena sarà lievemente mitigata dal fatto che il tuo post (oltre ad avermi tolto diverse ore di sonno) mi ha anche aiutata a non andar nel panico al momento dell’anestesia. Perché in effetti quando mi ha fatto la prima iniezione anche io ho sentito come una palla in gola, e mi era venuto un po’ d’ansia, lui mi stava facendo la seconda iniezione di anestetico e non potevo neanche provare a deglutire, mi sembrava di soffocare e mi stavo agitando un sacco… poi mi sono ricordata del tuo post e della palla in gola che era solo effetto dell’anestetico, e mi sono calmata un poco.
    Quindi sappi che ti ho riempito di accidenti… ma, alla fin fine, ti sono anche stata grata per questo post 😛

  12. Anche io pensavo che negli anni 2000 i denti non li cavassero più come all’epoca di Caravaggio! Ci sono rimasta malissimo. Meno 3 anche io, 2 però me li ha tolti in maniera differente, sezionando il dentone un po’ alla volta e divertendosi con la leva solo alla fine. Al primo molare estratto “old style” ho creduto di svenire anche io: pulp, molto pulp…pure troppo! Adesso attendo che l’osso si riformi per fare gli impianti e intanto soffro ancora perchè sono ancora in cura per altri denti, ma più di tutto mi sento vecchia, anche se pare che abbiamo proprio dei denti del cavolo per quanto siano stati curati. Ah, e pare pure che il dentista che avevamo da bambini fosse un “cagnasso” perchè due dentisti diversi, di due città diverse gli hanno fatto gli stessi complimenti vedendo la dentatura mia e di mio fratello. Non lo diffamerò pubblicamente perchè come sai sono buona, ma i 3 dentoni che mancano all’appello erano stati devitalizati – MALE – da quel geniaccio e sotto mi ci si è formata una bella infezione con conseguenti granulomi che hanno reso necessaria la rimozione di BEN TRE molari. Ed erano i MIEI! 😦 Ed anche i soldini erano miei, anche se con l’assicurazione sanitaria legata al mio CCNL ho risparmiato un pochino (ino-ino-ino)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...