Il gocciolino

Perché le abitudini, alla fine, derivano da chissà che e hanno chissà quale motivazione però ci sono. Cioè, io lascio sempre un gocciolino di caffè nella tazzina, al bar o in casa. E anche di caffè lungo nel mug o nela tazzona, in casa la mattina davanti alla finestra o da Starbuck’s che sia. Ma non solo: pure di tè, lascio sempre un goccino sul fondo. E di zuppa, di minestra o minestrone sul fondo del piatto.

Non so perché ma non è che la quantità originale sia troppa, è abitudine e quando vedo che la tazza di tè non è piena abbastanza secondo la mia Weltanschauung (la mia Tasseanschauung forse…) prima di berla la rabbocco, anche se so che non la finirò.

Abitudine, tic, schema ricorrente della vita mia: c’è sempre qualcosa sul fondo delle tazzine che bevo io.

Sarà che son lento a bere, e il caffè diventa freddo…

Annunci

13 pensieri su “Il gocciolino

      1. io divento una furia, è una cosa che non sopporto. anche Consorte lo fa SEMPRE. lui addirittura lascia un pezzetto di carne, una mezza foglia d’insalata, uno gnocchetto sardo. ma cos’avete?
        scoprire che lo fanno tanti, però, mi fa diventare più indulgente nei confronti di Consorte. vorrà dire che lo crocifiggerò un po’ meno.

  1. anche io lascio sempre un fondo nella tazzina del caffé o nela tazza di caffellatte. Le zuppe e le minestre, invece, se mi piacciono le bevo finko all’ultimo goccio!

  2. Lo faccio anche io! Lo faccio sempre col tea (non so perchè!) e a volte col caffelatte.
    Per quanto riguarda il resto (zuppe e compagnie varie) scarpetto al punto da lucidare il piatto 😛

  3. ah! ma allora chi segue questo blog ha tutte le manie più strane! e infatti pure io lascio sempre il goccino, ma so perchè lo faccio: ODIO TROVARMI IN BOCCA GLI ULTIMI GRANELLINI DEL FONDO DEL CAFFE’ e così evito di provare a vedere se questa volta mi va bene o no, lo lascio, così non ci sono dubbi, ma ne ho anche un altra di fisse sul caffè: siccome a casa lo prendo senza zucchero ma macchiato, “la macchia” voglio farla da sola, perchè so io quale è la quantità di latte che mi piace ci sia ma in pochi lo capiscono! devo lottare per metterlo da sola quando sono a cena da qualche parente. La suocera cerca sempre di mettermi lo zucchero ,mio padre idem, il cognato mi vuole dare la panna liquida o “la sua” dose di latte ma io non chiedo niente di eccezionale solo che mi venga permesso di gestirmelo da sola! E CHE… beeeeep!!!

  4. devo dire che quando ho bevuto il caffè(?) in Francia però ho lasciato direttamente anche quello, altro che gocciolino! 😉

  5. da piccola ero disappetente, saputella e una grande lettrice. Avevo letto in non so quale libro che in Thailandia è usanza lasciare qualcosa sul piatto come ringraziamento agli dei/per indicare che gli ospiti (Gastgeber) erano stati così generosi da cucinare addirittura troppo etc. Da allora lo usavo sempre come scusa per avanzare il grasso della carne e le rape e tutte le cose che non mangiavo. Se vuoi te la presto, come scusa..e poi come dicono i tedeschi, Jeder hat seine Macke!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...