Costernazione, smarrimento, abbattimento dell’anima

Vorrei aggiungere una chiosa al post di due giorni fa. Non emano soltanto distacco e antipatia. Emano anche costernazione. Vi spiego: sono in cucina, di sabato mattina, a fare colazione con caffè, una banana nello yoghurt liquido, un bicchiere di succo di frutta e due palettes bretonnes come consiglia il catalogo mensile di Carrefour quando suona il campanello. Sono le dieci meno qualcosa, non possono essere belle notizie.

Mi infilo cose rapidamente, apro la porta, è la vicina di sotto, quella della perdita del 22 maggio scorso, ricordate? Bene, c’è un’altra perdita (perdita, in italiano, non fuga come avevo scritto, che è un francesismo, mi han fatto notare). Scendo, controllo, en effet… ne scopro una ancora più grande di quella che lei aveva visto. Bene, la signora passa tutta la mattina a rassicurarmi, a dirmi che non è niente, che non è colpa mia, che sarà responsabilità della Padrona-di-casa mettere a posto tutto. Io dico, OK, chiedo scusa, salgo da me, sento la padrona di casa, inizio a riflettere su cosa potrebbe succedere, mi preparo per uscire, riscendo dalla signora di sotto e le dico che lunedì sentiremo un idraulico e vedremo.

Però lei stia tranquillo, eh? Dico, sì sì… No, davvero… non si preoccupi, non voglio che stia inquieto… non è assolutamente colpa sua… davvero: stia tranquillo… Sì, sì… Mi raccomando…

Sì, devo avere davvero un’espressione costernata, preoccupata, smarrita e abbattuta. Sarà che è sabato mattina e sono in biblioteca a leggere un sermone di millesettecento anni fa (anno più, anno meno).

Advertisements

2 pensieri su “Costernazione, smarrimento, abbattimento dell’anima

  1. Fiuuuu, non mi parlare di perdite, noi ne abbiamo trovata una (anzi no, i vicini l’hanno individuata prima di noi) dal nostro contatore al rientro dalle ferie…. chissà da quanto perdeva, dato che siamo rientrati dopo 2 settimane di assenza…. Comunque l’idraulico ha detto anche lui “Non si preoccupi, nonè colpa sua…” e per ora non abbiamo visto fatture….

  2. Pingback: Il blog di suibhne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...