Quel po’ di polvere che hai sulle spalle

C’è stata un’epoca dei telefoni grigi, così come ce ne fu una dei telefoni bianchi. Erano gli anni in cui andavo alle elementari e per fare il numero dovevi girare col ditino la rotella (il dramma fu quando Serena Dandini ci fece fissare il prefisso, rendendo obbligatorio lo 010 per ogni chiamata urbana e voi potete immaginare quanto ci metteva lo zero a fare per due volte l’intero viaggio rataratata ta ratatatata?) e quelli in cui andavo alle medie e digitavi sui tastini neri di un telefono comunque ancora grigio. In quel tempo ti insegnavano che nelle lettere si scrive Caro / Spettabile / Egregio e si finiva con Cordialmente / Fraterni saluti (era la formula di chiusura delle lettere ai compagni, in sezione) / Nell’attesa di una sua risposta, porgo i più distinti saluti.

Ecco, io non dico così. Non dico si debba iniziare sempre con Distinta signora Pincopalla e terminare con Certo di una sua risposta (magari addirittura certo di una Sua risposta!). Però un minimo di creanza mi viene spontanea. Che ne so, salutare all’inizio e alla fine di una mail? Eppure no, dopo una mail cortese e puntuale a una ipotetica datrice di lavoro, ricevo in risposta un: Je pense que oui…

Ecco, mi scrollo la polvere dalle spalle e le rispondo.

Annunci

6 pensieri su “Quel po’ di polvere che hai sulle spalle

  1. Col piffero che eri alle elementari quando il prefisso è diventato obbligatorio.

    Comunque si credo anchio che un minimo di educazione non rovini ne la pelle ne la linea…

    1. gentile, davvero. Tze. Ad ogni modo no, ero già al liceo quando hanno cambiato il prefisso, ma mia nonna aveva ancora il telefono antico e dunque lo utilizzavo ancora. Chiaro? tze.

  2. Rimango sempre perplessa davanti a queste cose, è come se con l’arrivo della posta elettronica (in alcune persone) si fosse persa ogni traccia di pregressa educazione…
    Ben venga la polvere sulle spalle!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...