La muffa è tornata

Sì, la muffa è tornata. In realtà, non è che sia tornata, perché la casa è una casa diversa e le microspore pure saranno diverse, però è tornata. Deve essere una condanna specifica che mi pesa sulla testa: essere seguito dalla muffa in ogni trasloco francese. Questa volta il problema sembrerebbe più circoscritto, però ha colpito le giacche chiuse nell’armadio a muro, il che scoraggia l’uso di candeggina.

La muffa è tornata, io la odio e ho passato il pomeriggio in ginocchio a sfregar panni e a chiedermi se sia meglio seguire i forum di casalinghe, i siti austriaci che insegnano a usare detergenti bio oppure Levitico XIII, 47 – 50: chiudere tutto nell’armadio per sette giorni e poi chiamare un sacerdote.

Potrei farlo, potrei eccome…

Annunci

7 pensieri su “La muffa è tornata

  1. io sono per la disinfestazione biblica.
    da me a vienna ho fatto così: armadio svuotato, ante spalancate per un paio di giorni, dopo una bella passata di candeggina, e finestre aperte più a lungo possibile. che io sappia, non è tornata.

  2. Pure io vivo con questo incubo! Solo che stavolta la situazione è peggiore che in passato: ho la metà del soffitto della mia stanza (lungo le travi del tetto) appestato dalla muffa… sob! 😦 Se il rimedio biblico ottiene i risultati sperati, lo applicherò al volo! 😀

  3. La candeggina dovrebbe essere il metodo migliore, però se non puoi farlo perché hai paura per le giacche, prova con una dozzina di gessetti (sì quelli da lavagna) legati a mo’ di candelotti di dinamite e appendili nell’armadio, dopo un po’ dovrebbero assorbire tutta l’umidità.
    In ogni caso prima di fare questo dovresti eliminare la muffa già presente…

    Se non funziona vai di sacerdote.

    PS: però, se le giacche ti si sporcano di gessetto come farai a sapere se è gessetto o muffa? 😛

  4. In India (non ti dico quanta muffa) io la combattevo mettendo alcune gocce di olio essenziale di albero del te, che è un potente funghicida, su una spugnetta inumidita e passavo le superfici. Un toccasana. Solo che devi togliere le giacche per un paio di giorni o prendono l’odore dell’olio essenziale.
    buona fortuna!

    1. olio essenziale di albero del tè? ed è più forte della candeggina, dici? hum, dovrei fare un giro nell’erboristeria di blvd Saint-Marcel… poi ti faccio sapere 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...