Se in Francia ignorano il «percorso»

Mattina, canale di informazione francese, stanno intervistando Marine Le Pen, figlia di Jean Marie e candidata alla successione del padre in un congresso del Front National che la vede contrapposta a Bruno Gollnisch. Scorrono già i titoli di coda, il giornalista fa un’ultima domanda: Crede che il suo partito potrebbe fare un accordo con il nuovo partito di Gianfranco Fini in Italia?

Alzo il sopracciglio, sgranocchio il biscotto e mi sorprendo. Ma come, cosa c’entra Fini con Le Pen? Fini ha fatto il percorso, non vuol più impedire ai gay di insegnare a scuola, non pensa più che Mussolini sia un grande statista, non scriverebbe più la Bossi – Fini…

Marine Le Pen risponde: No, no assolutamente no… Noi siamo contro l’Unione Europea mentre Monsieur Fini l’accetta e la sostiene! Pensiamo piuttosto ad altri partiti europei… E cita il partito di Wilders e quello di Åkesson.

In effetti è vero, su! Fini non c’entra niente con il FN, ha fatto il percorso, è vero. Eppure è vero che Fini viene da lì, dal Movimento Sociale, con Rauti e Almirante, e se uno non ha seguito tutte le puntate del reality, come il giornalista francese, rischia di fare delle affermazioni che sembrano assurde a chi ha guardato tutte le strisce quotidiane.

Annunci

2 pensieri su “Se in Francia ignorano il «percorso»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...