Le risate

Me lo chiedevo già quasi cinque anni fa: di cosa ridono le ragazzine che ridono sugli autobus? e me lo chiedevo senza alcun intento da vae vobis qui ridetis. Me lo richiedo oggi pomeriggio, perché proprio non si resiste in ‘sta biblioteca all’ultimo piano di un immeuble ancien (ormai parlo come un’agenzia immobiliare, capirete perché), troppo buia come sempre.

Di cosa diavolo ridono sempre le ragazzine di tredici, quattordici, quindici, sedici, pure diciassette anni? di cosa ridono – soffocate per non farsi sentire -, di chi ridono – strizzando gli occhi e diventando rosse -, per dirci cosa?

Stessero un po’ zitte, ad ogni modo, che ho da fare. E sta tutta in questa conclusione la differenza tra me oggi e me cinque anni fa.

Annunci

3 pensieri su “Le risate

  1. Non ho MAI capito di cosa ridano quelle deficienti con le quali ho la disgrazia di condividere purtroppo il sesso, ma tutte le volte che sento quelle loro risatine idiote e senza senso, giuro, mi vien voglia di picchiarle >__<

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...