Juan Carlos e la costituzione

Entro in casa incazzato con Ryanair (2 ore di ritardo) e RATP (che mi ha fatto perdere la coincidenza con la 7 per colpa di un bigliettaio antipatico), dopo aver trovato nella cassetta delle lettere una cosa che dovrò compilare e non so se saprò, scopro con sollievo che il frigo è pieno, mi congraturo con me, apro tutte le finestre, mi godo il frescolino, accendo la TV e guardo un po’ di telegiornale mentre disfo la valigia.

Stanno facendo vedere Juan Carlos che festeggia la nefasta vittoria del nefasto paese e il presentatore ha chiosato: “Ricordiamo che Quel Nefasto Paese è una monarchia costituzionale e quindi non è il re che governa“.

Non riuscirò mai a capire se i giornalisti francesi ci prendono per idioti, sono idioti o vogliono solo essere precisi, a costo di sembrare idioti.

Annunci

6 pensieri su “Juan Carlos e la costituzione

  1. Così sono riusciti a cambiare discorso! Se la Francia avesse vinto il mondiale o per lo meno se non avesse fatto la figura di palta che ha fatto, sarebbero riusciti a parlare di calcio in un programma di approfondimento politico! Tipo: “ricordiamo che Re Juan Carlos ha presenziato alla partita in cui i blu hanno sconfitto la Spagna per 1 – 0”. O no?

  2. Nessuno di voi ha colto la velata ironia del giornalista che voleva dire: “non è come qui, insomma, dove in teoria c’è un governo con un Primo Ministro, ma in realtà governa Nicolas Ier…”

    PS: Comunque le facce dei “poveri” tedeschi dopo il gol di Pujol non avevano prezzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...