Psicosomatica, malasanità o vudù

«No, no non pensare che sia così» dice una sessantenne parlando a voce altissima in italiano con l’inflessione dei siciliani colti. Io sto aspettando che esca dal bagno della BnF la donna delle pulizie, che lo renderà fetente di ammoniaca, e non posso non sentire. Non che non voglia, inutile che ve lo dica.

Entro, faccio, esco e la signora è sempre là a parlare con questo interlocutore con un nome da catecumeno. «E’ per questo che lo odio a lui, per quello che ti ha fatto! E’ lui che ti ha fatto venire questo malanno, capisci? Che non è una malattia che muori tac! in cinque minuti! Vada per il braccio, ma alla fine rimarrai paralizzato, capisci?»

Credo di non voler sapere se si tratta di psicosomatica, malasanità o vudù.

Annunci

2 pensieri su “Psicosomatica, malasanità o vudù

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...