Anche gli angeli, ovvero: Sensitivi in TV, da Rosemary a Craig

Il nuovo avatar di Rosemary Altea si chiama Craig Warwick, e speriamo tutti che non sia parente. A prima vista Craig Io-Credo-Che-Gli-Angeli-Non-Lasciano-Mai-Le-Persone-Che-Amano e Rosemary sono molto differenti: lei è barocca, cotonata e parla inglese, lui ha una maglietta attillata (con vista su rotolini fuori controllo), capello sparato a camuffar calvizie e parla italiano. Oddio, non è che parli proprio italiano: parla come Heather Parisi, Justine Mattera o Wendy Windham. Meglio, parla un po’ peggio di Don Lurio e un po’ meglio di van Wood. A parte questo, a parte le differenze estetiche tra i due e dell’immaginario visivo a cui fanno riferimento (da una parte nuvole e cieli azzurri, dall’altra luci stroboscopiche e gli Abba) il resto è uguale: il “sensitivo” gira per lo studio di Domenica Cinque come la “medium” girava per il Teatro Parioli, parla con le persone, vede morti e angeli.

In questo momento, su Canale 5, la musica è di atmosfera, il sottopancia evoca per il pubblico che si fosse collegato troppo tardi che Craig Warwick, inglese amico di Lady D ma attualmente residente a Sciacca, Agrigento, è un sensitivo e parla coi morti. Non può dirci tutto, ovviamente, perché “sono loro che comanda” (sic) e quindi non gli si può chiedere troppo. Non dice i numeri dell’enalotto, ad esempio. Risponde, però, a una vecchia scalmanata (la stessa che osannava la Santanché quando dava del pedofilo a Maometto, dimenticando quanto era fanciulla Maria quando divenne sposa di Giuseppe): i suoi genitori sono molto contenti di lei e tutti gli angeli le vogliono bene.

Sarà.

Oltre al fatto che la D’Urso postuli una introvabile differenza tra ciarlatani e sensitivi, come se chi parla coi morti fosse qualcosa di diverso da un impostore o un invasato, mi sorprende che Craig Warwick riesca a usare i suoi poteri comunicare coi trapassati e non sia in grado di usare un banale editor di blogspot per farsi un sito un po’ meno 0.0 del suo.

Comunque, se non ci credete, qui potete leggere come ha incontrato il primo angelo della sua vita, sull’autobus 122 in una piovosa serata londinese.

Sarà.

15 pensieri su “Anche gli angeli, ovvero: Sensitivi in TV, da Rosemary a Craig

  1. Ciao, sono un ex bambino di Međugorje e per differenziarmi dalla concorrenza mi sono specializzato nella lettura dei blog dei defunti, gli url mi appaiono quando vado in overdose di vitamina B. Mi consigli di andare dalla D’Urso o puntare direttamente su Porta a Porta?

  2. Mi sono imbattuto per caso ieri pomeriggio su canale 5 e sono stato attratto da questa assurda messa in scena. Oggi sono le 10,40 e anche rai uno non viene meno alla concorrenza.Comunicatori con gli angeli in serie intervistati.
    La performance di Warwick ieri è stata pietosa, più volte in crisi quando non gli facevano domande “specifiche”. Saltava ad un altro spettatore senza dare risposta.Rispondeva solo a chi gli chiedeva: voglio sapere se mio figlio/a è qui con me, oppure vede mio marito?
    Facile rispondere, dire che il figlio era birichino e il padre è felice di vedervi andare avanti.
    La cavolata più grossa l’ha detta a Massimo Boldi : la cucina non è più la stessa da quando tua moglie non c’è più. Immagina se per sapere questo aveva bisogno di collegarsi con l’aldilà.
    Veramente triste che non ci sia mai un esperto del settore (indagatori dell’occulto) quando ci sono quest personaggi in tv.
    Ci meritiamo questa gente (Panicucci che ammicca) in tv , Cosi siamo. AUGURI!

    1. Non ho visto la trasmissione () ma sto leggendo il libro.
      A mio modo di vedere, l’approccio di Mr. Warwick è poco convincente sia dal lato scettico che da quello religioso: da un lato, infatti, non fornisce argomenti forti che possano sedare i dubbi; dall’altro non è assolutamente in linea con nessuna delle religioni monoteiste che hanno parlato per millenni di angeli…
      Quindi?

    2. ah meno male che non sono l’unica ad aver notato che non ha detto mezza frase sensata e che si nascondeva dietro la scusa che il defunto che vedeva non ricordava come era morto! ebbé certo altrimenti avrebbe dovuto dire qualcosa di preciso per una volta. La cosa che più mi sconvolge sono le sue adepte…tutte osannanti e a bocca aperta davanti al nulla…perché è questo che Craig ha detto durante pomeriggio 5 ESATTAMENTE NULLA. Così sono andata sulla pagina facebook di Craig pensando di trovare delle critiche..macché neanche per sogno, tutte affascinate da una persona che non ha fatto assolutamente nulla…non ha detto nulla di ché e nel 90% dei casi non è riuscito a rispondere. Con una signora del pubblico ad esempio insisteva dicendo che lei aveva una ragazzina (viva) per casa e la signora continuava a ribadire che aveva solo un figlio maschio…allora Craig ha detto che era la fidanzata del figlio e la signora ha detto che il figlio non è fidanzato, allora craig ha chiuso il caso dicendo : è fidanzato ma non te lo dice ahahahahahah ma per favoreeeeeeeeeeeeee

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...