Uno scisma ad Avignone?

Io me lo immagino là, disperato, con le mani sulle ginocchia e lo sguardo perplesso, nel tinello del Vaticano. Davvero non capisce: lui ci prova a ricomporre gli scismi! Ha riportato dentro la chiesa i levebvriani! Ha cercato di superare lo scisma d’Oriente! com’è possibile che continui a perder pezzi?

Stavolta capita tutto ad Avignone, che fu pure città dei papi: i fedeli sono in rivolta e minacciano quel che i preti temono di più: la grève du denier, lo sciopero delle offerte. Principale sorgente di problemi è l’arcivescovo, Jean-Pierre Cattenoz. Nato in Lorena sessantacinque anni fa, ordinato prete a trentotto anni (quando si dicono le vocazioni precoci), quindi parroco prima in Francia e poi, per sei anni, in Ciad. Nel 2002 viene consacrato arcivescovo di Avignone da Giovani Paolo II. Anche se ha un canale su youtube, non si può dire che Jean-Pierre Cattenoz sia un illuminato progressista: grande sostenitore dei neocatecumenali, impone agli studenti non cattolici che frequentano le scuole cattoliche di seguire i corsi di catechismo… Come sempre, questo non pone particolari problemi, così come non ne pone l’autoritarismo con cui Jean-Pierre Cattenoz gestisce la diocesi. Alla fine del 2009, però, la bolla scoppia e otto membri del conseil presbytéral e uno del consiglio episcopale si dimettono. Che è successo? le casse della diocesi si scoprono vuote, il vescovo impone una riduzione delle mensilità dei sacerdoti, da 12 a 9, e una diminuzione dell’importo di 50€. Sì, gli scismi son quasi sempre questione di soldi. Vengono richieste le dimissioni del vescovo, si attende il risultato di una mediazione da parte del vescovo di Marsiglia Georges Pontier, uno dei prelati più attivi sul fronte del dialogo con l’Islam e più attenti a una chiesa sociale. Inizia una inchiesta interna: dove diavolo sono finiti i soldi della diocesi? Come dice il vicario generale della diocesi di Avignone, Pierre-Joseph Villette, la cattiva situazione economica dipende da «hasardeux placements en Bourse». Come per dire: mica tutti son Marcinkus e i soldi della diocesi sono stati allegramente sputtanati in borsa. Cattenoz va dal papa, discutono qualche ora a porte chiuse e poi esce raggiante: Benedetto XVI, umile successore del fenerato pretecessore, l’ha confermato nel ruolo.

Annunci

3 pensieri su “Uno scisma ad Avignone?

  1. ecco…da rompib….e qual sono su codesti temi dico la mia: è vero che Benny 16 ce la mette tutta a rimettere i pezzi insieme, è altrettanto vero che ci riesce poche volte: c’è riuscito con parte degli anglicani inglesi (la TAC), con i lefebriani è andata diversamente, perchè è vero che ha revocato il decreto di scomunica, ma questi nella Chiesa cattolica romana non ci sono tornati manco per niente….sul fatto: non credo che nasca uno scisma (un po’ dico ahimè, dato che ‘ste cose tardo-antiche o proto-moderne mi affascinano tanto)…beh certo che da un vescovo appartenente alla setta neocatecumenale (lo so, ne sono stati approvati gli statuti ad experimentum, ma…. non sono poi così baciapile:, quando fanno delle cazzate lo dico, e quella è stata una cazzata)non ci si poteva aspettare molto di più, anzi ha fatto fin pochi danni rispetto agli standard neocatecumenali….detto questo mi scandalizzo di più del fatto che non siano stati rimossi ben altri vescovi che non questo, mala tempora….un po’ per tutti…

    1. Ma sono d’accordo, non ci sarà certo uno scisma, non si fanno per queste cose… Però il fatto è sintomo dello strabismo di questa chiesa, degli anacronismi che la rendono incomprensibile (ad esser generosi) da parte del mondo civile…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...