Faccio scintille

C’è qualcuno, tra le trecento persone che capitano qui per sbaglio ogni giorno, cercando foto nude di Brian Joubert, film porno con Minine Minoprio o l’indirizzo privato di Paola Marella, c’è qualcuno che sa dirmi come mai da una settimana a questa parte prendo la scossa ovunque? Qualcuno che ha studiato fisica più di me, qualcuno che l’ha studiata almeno un paio di volte…

בראשית ברא אלהים את השמים ואת הארץ


Il punto più doloroso è sempre lo stesso: la maniglia della porta del Café des Lettres. Io la tocco e ah! la scossa. In un primo tempo ho dato la colpa a Decathlon: avendo sostituito la mia sciarpa gigante, rimasta su un 89, con una sciarpa sottocosto di pile pensavo fosse lo sfregamento pile/lana a riempirmi di elettricità statica. Però dopo averla scaricata la mattina, appena arrivato, non avrebbe dovuto ripresentarsi, no? E invece ad ogni contatto con la maniglia di metallo ah! la scossa. Ho pensato anche ai calzini, ma li cambio tutti i giorni. Ho pensato alla malette della BnF, ma in questo caso tutti dovrebbero prendere la scossa. Ho pensato ai dizionari incellophanati. Non ho risposta, so solo che adesso riempio di ditate e aloni i vetri della porta del café per evitare di prendere ah! la scossa.

Annunci

12 pensieri su “Faccio scintille

  1. E’ l’effetto combinato della moquette della Bnf con le suole. Gli anfibi sono tremendi. Io piglio sempre la scossa pure alla porta di ingresso al rez-de-jardin, figurati. Ormai, per riflesso condizionato, la apro solo con una pedata (lo so, è rischiosissimo. Un giorno o l’altro la darò in faccia a qualcuno).

    1. Quindi in pratica è tutta colpa di Mitterrand, selezionatore di moquette…

      Io, ad ogni modo, non riuscirei ad aprire la porta a pedate come l’FBI…

  2. Io in questi giorni ho preso più volte la scossa dal rubinetto dell’acquaio in cucina.
    Ma pensavo fosse solo il suo modo di darmi a intendere che non gli piace di essere chiamato acquaio.

  3. La colpa è della bnf, che è cattiva. Io avevo sempre paura, a toccar quelle maniglie. E restavo fermo davanti alle porte per lunghi minuti. Poi scappavo. Però prendevo la scossa regolarmente anche sul corrimano della scala mobile (a cui non potevo non attaccarmi perché mi tremavano sempre le gambe, là dentro: è cattiva).

  4. Anche noi è una settimana che prendiamo scosse. Ignorando ogni base di fisica, non ho alcun dubbio: Sono gli alieni della torre Eiffel che si stanno impadronendo di Parigi e quindi di noi.

  5. A me capitava in Messico, sempre. Stavo impazzendo. Ma lì hanno le linee elettriche aeree, non interrate… Mettevo la chiave nella toppa di casa e si vedevano, letteralmente, scintille.. Soluzione: braccialetto di rame da mercatino di figli dei fiori, indossato 24/7. Fa terra. Imprescindibile!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...