E il Corriere, intanto, non sa scrivere, ovvero: Ortografia e Sandra Bullock

centre c'entra

Il Corriere riesce sempre a superarsi e a inanellare due cazzate gigantesche in due righe. Va bene, forse sono una scemata e una cazzata, perché dire Italia da Oscar se vince Giacchino è come dire Italia alla testa della Uefa, Italia alla presidenza della Camera in America o l’Italia fa un colpo di stato in Honduras.

Però la confusione del principale quotidiano italiano tra «Sandra Bullock centra un obiettivo» e «Sandra Bullock non c’entra niente con la categoria “attori”» rende, per la prima volta, credibile la tesi di quel mio compagno delle elementari che diceva che la maestra ce l’aveva con lui.

Annunci

13 pensieri su “E il Corriere, intanto, non sa scrivere, ovvero: Ortografia e Sandra Bullock

  1. ma santo cielo!!
    guarda che tra il corriere e repubblica non so chi sia peggio. però mi sembra che mentre il corriere sia specializzato in grossolani errori di ortografia, la repubblica è più un’esperta di soggetti ripetuti e copia-incolla mal riusciti. per la serie “e perché mai dovremmo pagare un correttore di bozze, se c’è il controllo ortografico di word?”
    stavo cercando un errore mostruoso nell’articolo sul giornalista iraniano arrestato in italia, ma è stranamente sparito. altra particolarità di repubblica: oltre che far sparire i verbi dalle frasi, si ingoia anche gli articoli più interessanti.

  2. Buongiorno. Poco prima di andare a sfasciarmi le ginocchia ad allenamento pasticcio su internet e capito qui, su questo interessante blog. Proprio ieri mi stavo informando per quanto riguarda l’ignoranza e l’opinione comune sul rapporto di essa con i giovani (uno dei miei ultimi articoli, datato 8 marzo 2010, parla proprio di questo).
    Sviste, errori dati dalla noncuranza e dalla disattenzione, forse, ma alcuni fanno un sacco ridere.. Ne ho cercati un po’ su internet.. Tra cartelli stradali, scritte condominiali e pagine di giornale, non so quali sono peggio.
    Gran bel blog, complimenti 😉
    Dex® detto anche Y

      1. Anche senza quelli il tuo blog è divertente, ma non divertente come il blog di un 12 esaltato che parla di tagliarsi le vene, ma divertente sul serio. Piacevole da leggere. Forte insomma!
        P.s. Pizzicando qua e là ho letto che hai avuto una cattiva esperienza a Torino (la mia city) e che vivi, niente popò di meno che, a Parigi. Che coraggio, il francese per me è una vera bestia nera (pur studiandolo da svariati anni..).

        1. Eh lo so, colpa del fatto che potrei quasi avere un figlio di 12 anni. Credo anche che se avessi un figlio di 12 anni lui tenterebbe di tagliarmi le vene. Comunque, per il resto, le notizie dono giuste: il ’99/’00 a Torino, il ’09/’10 a Parigi…

          1. Addirittura un figlio di 12 anni? Io avrei dovuto farlo a 6 anni 😛

            Io fortunatamente la fase “mi taglio le vene” l’ho superata o forse non l’ho mai attraversata.. Penso che però la mia vita sia in una fase costante di semidepressione felice. Chissà =)

  3. perché la fretta può giustificare gli errori di battitura, le lettere anagrammate, pure l’assenza di doppie… ma queste cose come fanno a venire fuori!?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...