Bolzano / Bozen

In un ristorante di Berlino, dove il pane è solo pane all’aglio, mi si rivolge un signore rubizzo che sta cenando e chiacchierando in tedesco in un tavolo vicino a noi:

Anke lei è italiano?
S
Di dofe?
Genova…
Anke io italiano. Ti Polzano!

Scopriremo, durante il monologo del signore, che “laforava nei trasporti”, nel senso che aveva fatto il camionista, e che “le mandarine migliori del mondo” sono quelle di Sizilia.

Non che lo ignorassi, ovviamente, se non fossero bastati De Mauro, gli articoli sulle isole alloglotte e l’episodio di Fantozzi in Sud Tirolo, ci pensano le Olimpiadi invernali a ricordarmi, ogni quattro anni, che non tutti gli italiani sono di madrelingua italiana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...