L’Osservatore ovvero: Fringe in Paris

Ricordate il mistero della polvere bianca nel libro algerino? La vicenda ha assunto nuovi, inquietanti sviluppi. Poco fa, in salle U, è stato avvistato un Osservatore. Sì, calvo, in completo e col cappello come quelli di Fringe. Stava seduto a una scrivania, fingendo di leggere. Adesso mi è chiaro (e lo sarà anche a voi) che anche la polvere bianca fa parte del pattern che Olivia Dunham e Broyles stanno cercando di ricostruire. È anche evidente che questo è solo l’inizio e che bisogna rintracciare al più presto Walter Bishop.

Per velocizare i tempi e fornire alla sezione Fringe dell’FBI del materiale adatto a giustificare la trasferta a Parigi, ho deciso di fargli una foto. Quando sono tornato, però, era scomparso, quindi ho fotografato solo il cappello. 

Spero che basti e resto in attesa.

Annunci

6 pensieri su “L’Osservatore ovvero: Fringe in Paris

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...