La nonna stronza

Non so se sia perché sono interessato al paratesto o perché morbosamente curioso. Però non manco mai di leggere le dediche che un autore premette al suo libro, soprattutto se è un saggio, genere altrimenti ben poco incline a digressioni autobiografiche.

La dedica di oggi è una delle più interessanti che mi è capitato di trovare:

A la chère mémoire de

ma Grand-mère maternelle,

A ma Tante,

A ma Femme.

Dalla pagina zero di questo saggio che, per duecento pagine, si dilunga su minuzie linguistiche di una minuta porzione di territorio francese, sappiamo che la nonna paterna dell’autore era una stronza.

Annunci

8 pensieri su “La nonna stronza

  1. Ahahahahahaha!
    Con questo, mi hai dato lo spunto per un post – mi hai fatto tornare in mente una cosa che era successo tempo fa 😛

    E comunque… suvvia, magari la nonna paterna non era ancora morta u__u

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...