La gita scolastica e l’essenza dei bambini

I bambini di circa sei anni, raggruppati in scolaresca, anche se multiculturali, anche se molto eleganti, anche se tutti bellissimi e magrissimi, anche se portano nomi come Cyrus, anche se guidati da una maestra molto chic, lo sguardo della Regina delle Nevi e un cappellino vezzoso, sull’autobus fanno un casino inenarrabile.

Segno che i bambini non sono fatti per viaggiare sull’autobus, forse. O che i bambini sono bambini e casinisti prima di essere ogni altra cosa.

Annunci

15 pensieri su “La gita scolastica e l’essenza dei bambini

    1. sì sì, io lo sto vedendo ma è una noia mortale quindi mi sa che tra poco cerco di convincere quello che sta lavando i piatti che è il caso di vedere Being Erica, finché Dexter ultimo episodio non è scaricato 😉

      1. “Hello, Dexter Morgan!”. Classico finale-marchettaro “eadessovogliopropriovederecomeandràafinire”, un po’ troppo abusato in questa quarta serie.

        Invece io ieri ho visto un Donnie Brasco in French.
        Je te raconte pas (Chettelodico affare -> Forget about it)

    1. Cyrielle. La giudice donna con gli occhi da finta cerbiatta piangente ha dovuto scegliere tra Marie e Cyrielle. Tutti, pure Cyrielle, sapevano che avrebbe sacrificato Cyrielle ma la giudice recitava un improvvisa indecisione cosmica. Molto televisivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...