Diario di viaggio, Frankfurt Oder e Polonia: quando si allarga l’Europa

No, solo per dirvi che sono ancora a Berlino. Oggi siamo stati sul confine polacco con i ragazzi degli Jusos e quelli della FMS polacca, e’ stato piuttosto interessante. No, non e’ vero, e’ stato molto bello ma con dei momenti di stracazzacazzimento. Abbiamo anche conosciuto Gesine Schwan, quella che sta per perdere le elezioni per la presidenza federale. Elezioni di secondo livello, quindi non si capisce molto il senso della campagna, ma vabbe’…

Ah, sono diventato una star televisiva, sapete? Se andate su Indymedia uno di questi giorni dovrebbe esserci una intervista a me e a un glorioso pratese (piu’ alto in grado) in cui spieghiamo in fluente tedesco quali sono le prospettive dell’Europa. Mica cazzi, ragazzi miei.

Invece ieri e l’altro ieri siamo stati alla Willy-Brandt-Haus, sede dell’SPD. Mi sono seduto sulla sedia di Schröder, ed e’ stato meglio di quando mi sono assiso sul trono cacatorio di Jospin. Come ho detto a molti, mi manca solo la Casa Bianca, ormai.

Finiamola qui, ho altro di meglio da fare, mi perdonerete. Credo che si vada a fare uan carbonara nella casa di un poveraccio che abbiamo incontato ieri e che fa parte della sezione DS di Berlino. Poi alla festa al mio studentato delkl’anno scorso.
Domani invece, si riparte per l’Italia. Peccato. Lo so che voi siete contenti, perche’ vi manco, pero’…

Dopo aver fatto la storia, per oggi chiudo

tschüß!

Per i commenti originali, vedere qui

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...